Studio Legale Avv. Luigi Grillo

Studio Legale Avv. Luigi Grillo

«Legum Omnes Servi Sumus Ut Liberi Esse Possimus»

Articolo dell'Avv.Grillo sul num. 2/2017 della rivista ABITARE OGGI dal titolo "E' nata ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE"

                                                       E’ NATA “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE”

Si è costituito in Bologna, il trascorso 2 dicembre 2016, presso il Savoia Regency Hotel, secondo atto costitutivo e relativo Statuto contenente, in allegato, il regolamento di funzionamento, il nuovo Comitato Scientifico di Confamministrare denominato “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE”. La finalità di “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE” è studiare la materia condominiale in generale e le eventuali nuove normative del settore nonché disciplinare i corsi di formazione iniziale e periodica in materia di amministrazione condominiale, allo scopo di far ottenere la massima preparazione e la più elevata qualificazione professionale agli amministratori e gestori di condomìni e di patrimoni immobiliari. La composizione di “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE” è la seguente: i componenti sono in totale in numero di tredici, di cui un Presidente (che è il componente del Consiglio Direttivo Nazionale di Confamministrare e da quest’ultimo nominato con delega alla Formazione ovvero un Dirigente Nazionale Responsabile della Formazione), un Vice Presidente (che, in caso d’impedimento o di assenza del Presidente, svolge le funzioni dello stesso, sostituendolo), un Segretario, nominati questi ultimi dallo stesso Comitato Scientifico, ed altri dieci componenti, tutti membri effettivi. Il Presidente, il Vice Presidente ed il Segretario e gli altri componenti, per il primo quinquennio, sono coloro che sono risultati essere stati nominati nell’atto costitutivo e precisamente: Presidente l’Avv.Luigi GRILLO, Vice Presidente il Rag.Giuseppe DE FILIPPIS, Segretario il Sig.Yuri MANCO, componenti il dott.Franco PANI, il Geom.Cesare GRAPPEIN, l’Arch.Valerio RACCA, l’Arch.Raffaele CICCARELLI, l’Avv.Antonio CONSOLE, il Dott.Antonio BIANCHI, il Dott. Giuseppe BUCCHERI, l’avv. Rosario DOLCE, l’Avv.Aldo PISCITELLO e il Sig.Massimo AGRICOLA. Le aree di competenza dei citati componenti sono le seguenti cinque e precisamente: 1) area Amministratori che è assegnata a quattro componenti (Dott.Franco PANI, Rag.Giuseppe DE FILIPPIS, Sigg.ri Yuri MANCO e Massimo AGRICOLA); 2) area Legale che è assegnata a tre componenti (Avv.Antonio CONSOLE, Avv.Rosario DOLCE e Avv.Aldo PISCITELLO); 3) area Fiscale che è assegnata ad un componente (Dott.Antonio BIANCHI); 4) area Tecnica che è assegnata a tre componenti (Arch.Valerio RACCA, Arch.Raffaele CICCARELLI e Geom.Cesare GRAPPEIN); 5) area Comunicazione, Marketing ed Organizzazione del Lavoro dell’Amministratore e Gestore di condomìni e di patrimoni immobiliari che è assegnata ad un componente (Dott.Giuseppe BUCCHERI). Il Presidente, come detto, l’Avv.Luigi Grillo, esercita la funzione di coordinatore tra i vari componenti appartenenti alle diverse aree. Le funzioni di “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE”, già esercitate nella prima riunione ordinaria tenutasi in Roma il trascorso 18 marzo 2017, sono le seguenti: definire la programmazione didattica dei già indicati corsi; approvare, una volta verificata la conformità alle disposizioni normative vigenti, i programmi dei singoli corsi svolgentisi su tutto il territorio nazionale e controllare il regolare svolgimento degli stessi, su incarico del Presidente Nazionale di Confamministrare o di altri dirigenti della medesima Associazione nei loro rispettivi ambiti; studiare la materia condominiale e, se richiesto, promulgare documenti esplicativi a disposizione degli associati sui singoli argomenti trattati. In detta trascorsa riunione, inoltre, a norma di Statuto, “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE” ha deliberato che anche per i successivi anni, ogni anno, svolgerà i seguenti compiti: 1) entro il 31 gennaio di ogni anno, si riunirà, in via ordinaria, allo scopo di definire la programmazione didattica annuale, elaborando modelli-schemi base di corsi di formazione iniziale e periodica classici e a distanza (per questi ultimi di cui si parlerà meglio in seguito); 2) sempre nella medesima circostanza di tempo e di luogo, provvederà a calendarizzare, in collaborazione con e sentita in proposito la Segreteria di Confamministrare con delega agli Eventi Formativi, su tutto il territorio nazionale lo svolgimento di detti corsi, onde evitare lo svolgimento in concomitanza degli stessi tra medesime sedi territoriali o tra sedi territoriali vicine in medesimi periodi dell’anno; 3) approverà, di volta in volta, i programmi dei corsi indetti dalle varie sedi territoriali sottoposti al suo esame, previa verifica di conformità alla normativa vigente degli stessi; 4) eserciterà un potere di controllo del regolare svolgimento dei detti corsi. Sempre nella stessa citata riunione, “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE” ha provveduto alla nomina dei Responsabili Scientifici dei corsi programmati su tutto il territorio nazionale, prediligendo i propri componenti che sono in possesso dei requisiti normativamente previsti, secondo un criterio turnario, riservandosi, tuttavia, la nomina di eventuali membri terzi, previa verifica del possesso da parte degli stessi dei requisiti normativamente previsti, nonché alla costituzione e regolare tenuta di un Elenco Nazionale dei Formatori, di cui tutti i componenti sono membri di diritto, curando direttamente la selezione ed ammissione dei candidati ed il relativo aggiornamento a cadenza semestrale (tuttavia, verificatane l’idoneità da parte del Presidente, si è, altresì, deliberato che possono essere, all’occorrenza, ammessi alla docenza nei singoli corsi anche formatori non ancora iscritti nell’Elenco Nazionale e che è data facoltà ai formatori di costituire Comitati Scientifici nelle sedi locali, rispondendo, in ogni caso, alle direttive di “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE”). “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE”, inoltre, ha provveduto a curare la selezione e la scelta del materiale didattico da fornire ai corsisti nei corsi nonché, altresì, i rapporti con le case editrici ed i gruppi editoriali (auspicando, in un futuro molto prossimo, la pubblicazione di un manuale “a dispense” dei corsi di formazione iniziale e periodica), con enti certificatori (tipo UNI) e con le attività legislative e, altresì alla nomina, tra i suoi membri, di un componente dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare di Confabitare nella persona dell’Arch. Raffaele CICCARELLI. Infine, ma non certo per ordine d’importanza, sempre nel medesimo indicato consesso, è stata deliberata l’indizione di un convegno annuale in materia condominiale in concomitanza con la Convention Nazionale di CONFABITARE dei prossimi 24 e 25 novembre. Il progetto, or ora indicato, è di sicuro molto ambizioso. La logica sottesa resta sempre quella già da tempo manifestata: fornire un’alta qualificazione professionale agli amministratori condominiali che noi denominiamo “gestori evoluti”, che siano una garanzia per gli associati di CONFABITARE l’associazione dei proprietari immobiliari da una cui costola nell’ottobre 2013 è nata CONFAMMINISTRARE, attraverso un’opera di sensibilizzazione degli stessi nella loro qualità di proprietari, un’educazione ad una maggiore consapevolezza e responsabilità in ordine alle problematiche della casa e dell’abitare, convinti che un proprietario consapevole, responsabile e sensibile, per forza di cose e necessariamente, prediligerà un amministratore professionale che sia, anche e soprattutto, un professionista che sappia consigliare strategie di valorizzazione del patrimonio immobiliare. Ricordiamo, a tal proposito, che nello Statuto di CONFAMMINISTRARE è previsto che la prima presentazione dell’amministratore che faccia richiesta di associarsi viene effettuata dal Presidente Provinciale di CONFABITARE che, previo un colloquio di idoneità, verifica che lo stesso abbia i requisiti per poter, poi, presentare domanda di associazione. Detto procedimento, pertanto, garantisce che il futuro amministratore associato CONFAMMINISTRARE possa considerarsi “certificato” da CONFABITARE e ciò perché i professionisti di CONFAMMINISTRARE hanno la possibilità di avere come primi propri “potenziali clienti” proprio i condomini dove insistono proprietà immobiliari di associati CONFABITARE e, in quanto tali, devono essere una sicura garanzia per CONFABITARE stessa. Detta procedura di ammissione, a nostro parere, serve, mirabilmente, a colmare una lacuna evidente esistente nelle L.220/2012 e 4/2013, ovverossia il non aver sancito l’obbligo di associazione degli amministratori professionisti. Siamo convinti che solo una perfetta sinergia, così come quella esistente tra CONFABITARE e CONFAMMINISTRARE, possa garantire una qualificazione ad hoc degli amministratori ed una scelta oculata dei professionisti da parte dei condomini. Ed è per questo che “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE”, con il primo convegno annuale che ha indetto, che cade in concomitanza con la Convention Nazionale di CONFABITARE dei prossimi 24 e 25 novembre ed anche con il maturarsi del primo quinquennio di pubblicazione della L. 220/2012, vorrà cercare di fare un primo bilancio sullo stato di attuazione di detta legge, cercando di coinvolgere nel dibattito anche altre realtà associative ed esponenti del mondo istituzionale e imprenditoriale, convinta che solo con un dibattito aperto e franco si potrà cercare di contribuire all’evoluzione di una professione che, vogliamo opportunamente ricordare, secondo recenti statistiche, vede coinvolti ben trecentomila soggetti. Un dibattito che sia privo di pregiudizi e preconcetti non potrà che apportare effetti benefici al settore, ma, per fare ciò, occorre iniziare un’opera di sensibilizzazione anche di tutte le altre realtà associative, al fine d’individuare un percorso comune con le stesse che sia improntato ad effettuare più pressanti controlli sulla formazione (iniziale e periodica) e sul regolare rispetto dei codici deontologici, atteso che con le citate normative, lo Stato non ha voluto far altro che creare un’altra professione “senza ordine”, delegando, poi, un po’ tutta la restante disciplina alle realtà associative stesse.                                                                                                                             

                                                                                      Avv.Luigi Grillo

(Presidente di CONFABITARE Napoli e neo Presidente di “ACCADEMIA CONFAMMINISTRARE”)

« Sezione Notizie

Informativa ai sensi dell'art. 17 del C.D.F.

Il contenuto del presente Sito Internet è stato elaborato nel rispetto delle norme che regolano la professione d'Avvocato ed in particolare degli articoli 17 e 17 bis del Codice Deontologico Forense. Il sito presenta lo studio legale di cui è titolare e responsabile l'Avv. Luigi Grillo, appartenente all'Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata (NA). L'Avv. Luigi Grillo si impegna a rispettare il Codice Deontologico Forense e, al fine di determinare le proprie competenze professionali, si obbliga a seguire i parametri di liquidazione dei compensi degli avvocati approvati con D.M. 37/2018.